Sunday, 25 January 2009

Solo una carezza

In "Latter Days" uno dei protagonisti recita: "Andiamo, potrebbe sempre piovere!" per stare a significare che c'è sempre di peggio, che quando siamo giù di morale dobbiamo fare lo sforzo di assumere un atteggiamento disticcato dagli eventi che ci hanno preso di mira e vedere il positivo che c'è in essi; se poi è sempre nuvoloso, come a Milano, basta pensare al sole che è sempre lì al suo posto, al di sopra delle turbolenze e pronto a venir fuori e a sorprenderci quando meno ce lo aspettiamo. Già. Ma basta?
Il fatto è che in un mondo fisico, secondo me - almeno così la penso oggi che mi son svegliato più 'storto' del solito - non possiamo e non dobbiamo accontentarci di soluzioni "ideali".
"Il bene dell'uomo è necessariamente un corpo, dal momento che un uomo è un essere corporeo. ciò che lo nutre, ciò che lo mantiene o ristabilisce la sua salute sono entità concrete: sarebbe falso affermare il contrario. [...] Non metterai in dubbio [...] che i sentimenti siano entità fisiche", così Seneca saluta il suo Lucilio nella lettera no.106, se non sbaglio.
Aveva ragione: l'amore, come l'ira, sono entità fisiche e te ne accorgi perché quando ne sei a corto stai male, nel corpo in primis. Sei innamorato e hai la tua dose d'amore di ritorno quindi sorridi, sei leggero hai voglia di fare, di costruire e di vivere. Non sei innamorato - oppure lo sei, ma neppure una goccia dello stesso sentimento scorre invece verso di te quindi gli occhi si stringono, le guance cadono, le membra sono stanche.
Non è gelo del corpo. Forse, anzi, è disgelo, è sciogliersi, vedere le proprie molecole rotolare da sopra le spalle fin sotto i piedi e finire in un tombino. Voglia di dare, ma non poter dare.
A volte è sufficiente solo una carezza, data con amore. Basta solo sfiorare la pelle con quel trasporto che non si può simulare, non si può improvvisare e che non necessariamente è partorito da lunghe frequentazioni e profusioni di parole.
Esiste un tipo di carezza immediato, atto puro dell'istinto e quindi sincero, trasparente e liquido che ti fa sentire vivo. Esiste, questo tocco, e solo quando l'hai provato puoi riconoscerlo. Se mai lo hai assaggiato allora puoi solo intuirne il bisogno. Se invece lo ri-cerchi è probabile che non lo ritroverai mai più.

No comments: