Tuesday, 10 March 2009

L'uomo più stupido


Qual è l’atteggiamento umano più stupido?
Chissà quante proposte da quella parte del video, e sarei curioso di ascoltarle tutte.
Beh, non so se possa ritenersi il più stupido, in assoluto intendo, ma son sicuro che la mia convinzione possa dare del filo da torcere alle vostre.
Mi riferisco all’orgoglio, ma solo nella sua accezione di superbia, eccessiva fierezza. Come altro definirlo? Si tratta di un sentimento sul limitare fra la vergogna e l’assenza di umiltà.
Penso alle persone che non ce la fanno ad ammettere i propri errori, a coloro che in nessun modo tollerano di sentirsi un grado sotto a un proprio simile.
E attenzione: la fierezza e la superbia non implicano necessariamente la volontà di sentirsi superiori, al contrario possono condurre alla scelta della condizione di sudditanza sia che si tratti di subire un individuo, come anche un evento. Entrambi almeno in parte suscettibili di cambiamento, di una trasformazione favorevole, ma solo se vengono pronunciate le parole giuste, come in ogni incantesimo che si rispetti. Eppure entrambi fatali per il nostro futuro.
Nessun progetto di usurpazione dietro un tale atteggiamento, come qualcuno potrebbe pensare in riferimento al superbo per eccellenza, ma pur sempre una caduta da uno stato iniziale di pace e letizia a uno di sofferenza e tristezza.
Non occorre essere il principe di Tiro, o Lucifero, o chi so io; e la posta in gioco non dev’essere per forza il paradiso. Conosco però storie reali di uomini e di donne che per non ammettere un errore, più o meno banale, hanno perso l’amore dei rispettivi coniugi; che per non ammettere la ragione di un giovane hanno perso l’affetto di un figlio; storie reali di uomini e di donne che per fingersi quello che non erano e non confessare la mancanza di proprie determinate capacità hanno perso il lavoro, oppure lo hanno ottenuto rovinando altra gente. Tutte persone che se non hanno perso il paradiso, comunque si sentono all’inferno.

No comments: