Thursday, 30 April 2009

Io, la nuova Panicucci / Love affairs (awful customary english version included)

Rimaniamo su qualcosa di leggero anche oggi. Niente Veronica Lario, né suini di sorta.
Prima di salutarvi, dato che non tornerò prima di tre-quattro giorni, volevo sfringuellare un paio di cosette.
Ormai non si parla più del dio dell'amore, ma nessuno ricorda più neppure "Il gioco delle coppie", "M'ama non m'ama". Kaput, finiti, andati.
Ormai c'è solo lei, la Panicucci, la mitica Federica Panicucci che dopo "Affari di cuore" tornerà presto con la nuova trasmissione intitolata "Cupido".
Deo Gratias! Mi toglierà un peso, in certo qual modo.
«Perché?», mi chiedete? Oddio, è solo che - vedete voi le coincidenze della vita - dal giorno del mio ultimo fallimento giustappunto in amore (quello serio intendo; meglio non menzionare le penose, brevi quanto tempestose avventure), e quindi da nove mesi a questa parte - no-o-o-o!, già nove mesi da single! Per il Rf parassita emotivo è davvero un record... – da allora, dicevo, un po' di amici e di amiche hanno preso a confessarmi le loro pene amorose.
Fin qui nulla di strano. Sono felice, anzi, che i miei amici mi ritengano una persona affidabile (non ridete!). Eppure devo metterli, mettervi allerta. Non lasciate che proprio il sottoscritto inizi ad assurgere al ruolo di consigliere. Assolutamente no! NO e NO! Ho paura di rovinarvi, capite? E rovinare la gente mi viene abbastanza bene ultimamente. Il motivo è presto detto. Basta guardarmi, prendere nota in maniera scrupolosa della situazione in cui verso e delle reali capacità pressoché inesistenti di gestire situazioni emotivamente sfibranti, che richiederebbero fermezza di carattere, idee chiare.
«Quanto dovrò aspettare ancora per trovare l’uomo della mia vita?», «Lui è un bastardo di merda ma io lo amo: cosa devo fare?», etc… E io che azzardo pure: «Fai così», «Guarda, la cosa migliore in questi casi è fare cosà»… Che faccia da culo, ne? (“ne”?). Ma guardate che io ci credo in ‘ste scuregge fatte con la bocca! Davvero mi sento la Panicucci e davvero sono convinto, nella specifica contingenza, di poter aiutarvi, anzi di risolvere i vostri problemi.
No-o! Scappate, scappate o fate comunque finta di sentire, senza ascoltare veramente. Io non sono un Cupido come la Panicucci, il mio arco è spezzato ormai da tempo, la mia freccia… beh, dimenticate pure la mia freccia…
Buon primo maggio a tutti.


(Non dimenticate di votare “Booksharing”, esperimento di romanzo breve on-line)

3 comments:

forgottenpoet said...

Such a great piece of writing and I love the emotional images you've written as well.

Madavieč'77 said...

Thanks a lot, dearest dancer.
Have a great week-end.
Cheers =)
Rf

Anonymous said...

Eviterò di confessarti le mie pene in materia amorosa...o meglio farò il possibile per non farlo...sappi che in qs momento della mia vita (da più di nove mesi a questa parte ahimè) la mia condizione è molto simil-Rf!
La mia buonanotte...ma gari i sogni per un attimo risolvono dolcemente qualche pena... :O)
fabio