Thursday, 23 April 2009

Un drunch a base di kebap... in attesa della Fine

Oddiosanto! Dovrò mica rivedere le mie posizioni? Non è che presto "Qualcuno", deriso da me in passato, presto inizierà a deridermi? Davvero vale il detto "ride bene chi ride ultimo"?
Mi spiego: tempo addietro, appena dopo l'uscita de "La mangiatrice", mi fu avanzata la richiesta di commentare l'insistente notizia, in circolazione soprattutto sul web, per cui nel 2012 la maggiorparte di noi (con "noi" intendo popolazione mondiale) farà una brutta fine. Una specie di fine del mondo già calcolata e preannunciata addirittura dall'antica civiltà maya. Feci quindi le mie ricerche e lessi quel po' che il mio limitato ingegno poteva - e può - comprendere. Ne scaturirono due interventi sul forum del sito di proprietà del mio commitente (http://www.trovatuttoedicola.it/forum/viewtopic.php?t=92, http://www.trovatuttoedicola.it/forum/viewtopic.php?t=90).
Il tono degli scritti era pressapoco questo: "Quisquilie, baggianate... Ma sì, diciamolo pure, sono tutte cazzate!".
Ah, beh! C'è poco da dire - e ridere - oggi.
Proprio oggi, sì. Compro il giornale prima di andare in ufficio e c'è un sole che spacca le pietre, ci sono quasi 30° e sudo, ma quando esco dall'ufficio per tornare a casa e lo sfoglio quasi diluvia, tira vento e fa freddo. Lo so, a questo punto tutto potrebbe ancora rientrare nella norma. Ma solo perché devo ancora arrivare a pagina 26 del quotidiano per spalancare gli occhi terrorizzato di fronte al pezzo di A. Arachi dedicato al "G8 sull'ambiente a Siracusa" e leggere: «Nel 2015 potrebbero essere 375 milioni le persone colpite ogni anno da calamità legate al cambiamento climatico, oltre il 50% in più rispetto a oggi».
No, non è a questo punto che piango. Solo dopo, quando, cioè, le parole di Mr. Tanaka, responsabile dell'agenzia internazionale dell'energia, mi lasciano intendere che, cari ragazzi, fujimu pure adduvi vulimo, ca tantu cà n'aspettano!
Che dire? Spero solo di essere io, Rf, particolarmente allarmista e di non contribuire allo spargimento del seme di un'improvvisa, insana follia terrifica.
Anzi, sapete che vi dico?, affafottere le mie abitutidini terrone: da domani mi dedicherò anche'io alla nuova moda. Infatti, dopo aver scoperto qui a Milano la bizzarra usanza del brunch prima, poi dell' ape (che sta per aperitivo - terroni che non siete altro!) per cui spesso mi son trovato costretto a cenare nel vero senso della parola due ore prima del mio consueto orario - 21.30/22 -, ecco che è arrivato anche il drunch, o slunch? che dir si voglia - dipende se a basa di zuppa.
Come a dire: ti lamentavi di dover cenare alle 19.30? E che dici adesso che ti tocca farlo all'ora della merenda?
Ma quale merenda e merenda! Ancora non l'ho provato, io, il drunch - lo farò presto per completare la mia metamorfosi in "tipo del nord" -, ma qua si parla di lumache, sandwich, quiche, succhi, panini imburrati, schiacciate salate, chinotti e cedrate!
«Vabbè, ma tu mica devi mangiare tutto, no?» direte voi. Eh sì, bravi. Come se non mi conoscessi, fogna e privo di qualsiasi senso del limite come sono...
Però, a pensarci bene, se da oggi devo proprio darmi anche al drunch magari preferisco un kebab (e magari qui, sotto casa mia, dove sono servito da due turchi d.o.c., anzi turchini... perché sono molto giovani - e anche niente male).

5 comments:

Anonymous said...

Limitato ingegno?!! Modesto da parte tua...non ti conosco ma non dai proprio l'idea che sia così...prima cosa!
Seconda...vogliamo parlare dell'Earth Day (ieri) passato così inosservato che oggi tutti si stupivano che fosse stato ieri...ma pensa un pò... hai ragione tu: presto ce ne dovremo accorgere per forza che la nostra amata Madre Natura Terra su cui si fonda il nostro altrettanto amato sistema economico (già di suo in crisi)è gravemente malata e che è necessario intervenire quanto prima???!!! Torneremo all'età della pietra e ce la sogneremo la "qualità della vita"....mamma, se m'incazzo!Mangiati un kebab che è meglio, ma prima dell'una di notte per cortesia!
fabio

Madavieč'77 said...

Caro Fabio, giusto tu!
Tu che sei "del ramo" - è il caso dirlo - mi sai dire se mi devo preoccupare davvero, nel senso: è possibile davvero che fra soli 2 anni - al massimo 6 - saremo in buona parte morti e sopolti?
Mi conviene inviare la mia quota e iscrivermi a queste specie di associazioni che conoscono i luoghi che saranno risparmiati dai cataclismi menzioanti un po' ovunque ormai?

vic said...

L’ho sentita anch’io questa faccenda del 2012. Anche Giorgia per un po’ ne parlò in varie interviste. A me queste previsioni lasciano molto scettico. Non riescono a fare previsioni del tempo attendibili oltre una settimana, figuriamoci sapere che il mondo finirà nel 2012. A meno che non ci sia un asteroide in avvicinamento alla Terra e nessuno vuole dircelo, ma anche in questo caso che l’abbiamo allenato a fare il Bruce Willis in Armageddon?
Ho sentito che una delle “ipotesi” sul 2012 sia un’inversione del campo magnetico terrestre, fenomeno di sicuro già avvenuto (ci sono studi di paleomagnetismo che portano le prove sulla magnetizzazione residua di alcune rocce che risulta essere opposta rispetto a quella attuale). Cosa questo comporterebbe non si sa di preciso: gli unici testimoni dell’ultima inversione qualche milione di anni fa furono appunto le rocce suddette, che però non hanno rilasciato dichiarazioni a riguardo. Probabilmente per un certo periodo di tempo il campo magnetico si annullerebbe, permettendo al vento solare e alle sue particelle ionizzanti di colpire l’atmosfera. A parte suggestive aurore boreali ovunque e a ogni latitudine, questo cosa provocherà? Boh! Un po’ di abbronzatura superflua? Ri-Boh!
Ma poi..mi chiedo..Perché mai, di botto, milioni di tonnellate de materia che formano il nucleo fluido della terra e ruotano in un senso dovrebbero fermarsi e rimettersi a girare dalla parte opposta, generando un campo magnetico invertito? Forse è Dio che dà uno schiaffone cosmico al pianeta per le nostre malefatte? Mah!
Una cosa è certa: se finisce il mondo è inutile scappare..se non finisce è inutile altrettanto. Insomma, mettila dove vuoi..ma ‘ndo vai? Stattene lì buonino va’ ;-)
Ciao ciao v.

Ps. Considerazioni nate correndo sul tapis roulant dopo aver letto il post. E poi dicono che fare sport fa bene..eheh

Madavieč'77 said...

Anche io voglo il tapis! Roulant, certo.
Sono sfinito... In attesa della Fine, ho passato la cera ovunque sul parquet, le piante, le foto, uffffff!
E stasera altro che kebab, o kebap, kecazz... indovinate un po'?
FEJIOADA!
=)
Rf

Anonymous said...

Raffaelloooo...la cera sulle pianteeee???!!!!!!! Capiamo ora il motivo per cui il mondo potrebbe aver fine a breve??? ehheheeh... la cosa che mi stupisce è che tu abbia delle piante in casa: finte? O il tuo è un pollicione verde nascosto?!!!
Altro interrogativo: FEJIOADA tutte i giorni, le settimane, i mesi dell'anno? Ma si può cucinare in molti modi o la ricetta è unica: inizio a preoccuparmi per te e per il piccolo Fontanella... :O)
Fabio