Monday, 18 May 2009

Speciale "Armatrici di 'mpiccie"... Il mio 32° compleanno con le mie care amiche.

Buona sera amici.
Sono appena rientrato. Finalmente sono rientrato dalla mia gita di tre giorni nella favolosa Torino della Fiera del Libro. Lì ho festeggiato il mio 32° compleanno con due delle mie amiche. Le mie amiche babbione al giro con i pantaloni del pigiama e soprattutto specialiste nell'armare le 'mpiccie.
Ecco dunque che abbiamo la fortuna di avere qui con noi una di esse, di elle... "di emme", mi suggerisce l'ospite che vado a presentarvi - l'altra si sta lavando la sugna dai capelli. E' con noi l'architetto Memena Milei.
D.: Buona sera architetto, allora diamo subito un giudizio sommario della vacanza.
R.: Bella, bella, veramente bella... ho i piedi acciuncati!
D.: Commenti, per cortesia, uno dei messaggi che ha ricevuto in questi tre giorni un po' da tutta Italia. Il messaggio in questione dice: "La finite di essere ovunque?!".
R.: Naturalmente si sa che noi siamo dotati del dono dell'ubiquità... o come direbbe qualcuno... siamo obliqui...
D.: Vero. Grazie al nostro dono dell' obliquità abbiamo infatti preso parte alla Fiera di Torino e segnatamente alla conferenza del Professor C. Magris - per la felicità del sottoscritto.
Ignoravamo di trovarci nella città che contemporaneamente ospitava il Gay Pride - sempre per la felicità del sottoscritto, anche se alla fine non l'abbiamo beccato -, il G8, gli Amici di Maria, gli amici del Grande Fratello. Mi dicono che lei e la sua collega 'mpicciusa avete anche fatto una foto con Chiambretti, quello della TV...
R.: In realtà credevo di essere alla Fiera dell'Est... quando poi ho sentito parlare esclusivamente in lingua spagnola, ho iniziato a sospettare di essere alla conferenza del Prof. C. Magris (ho capito quello che dicevano due dei tre oratori della suddetta conferenza... il terzo era totalmente 'mpasimato e non ho capito una mazzafionda). Per quel che concerne le altre manifestazioni devo dire che sono molto dispiaciuta di aver "lisciato" il gay pride di appena un giorno... solo perchè la nostra informatrice ha letto cazzi per sozizzi... ma di fronte ai ragazzi del grande fratello ogni amarezza è svanita come neve al sole...
D.: Giusto. Mi è giunta voce di questa vostra informatrice. Si tratta della stessa "quarta amica" che ha sabotato la gita a Francoforte perché avevate trovato un biglietto aereo che costava solo 38 euro (andata e ritorno) creando in lei il sospetto di un aereo di cartapesta... Ma andiamo avanti: pare che il Gay Pride non sia l'unica manifestazione lisciata. Che mi racconta della mancata intervista Bignardi-Montalcini? Questa rischiava di diventare la seconda Grande 'Mpiccia, dopo quella della doccia in albergo...
R.: Devo dire che adesso il biglietto di cui parlava Lei prima è molto più costoso... perciò bisogna avvertire la nostra amica che l'aereo adesso è ottimo e non rischia di precipitare.
In merito alla Montalcini (peraltro mia vicina di casa a Roma), credo fosse andata in visita alla Fam. Agnelli (quelli che sono rimasti) per la scomparsa di Susanna... (mi sa ca l'ha fatta a curuna...).
D.: Bene, bene. ma veniamo al punto cruciale. Parliamo un po' di ciò che dà il titolo a questa intervista: le 'Mpiccie!! Mi avete fatto i coglioni quadrati, ognuno di una tonnellata circa per svariati motivi, tanto che abbiamo avuto appunto l'idea di dare vita a questo speciale. Cosa ha infastidito di più Lei e la sua amica che adesso è sotto la doccia? Cosa vi ha spinto ad armare le 'mpiccie, o chi? Esistono forse "spingitori di armatrici di 'mpiccie" (come direbbe Vulvia)? Cosa è realmente una vera 'mpiccia (per gli amici che ci seguono da casa e non ci capiscono)?
R.: 'Mpiccia = Capriccio lagnoso.
Questa è la spiegazione letterale del termine, ma ci tengo a ricordare al mio intervistatore che la mia amica ed io non armiamo 'mpiccie fine a sè stesse, ma bensì discutiamo di argomenti e problemi che ci affliggono e che potrebbero affliggere ciascuno di voi, come ad esempio fare la doccia rischiando di bagnarsi i capelli quando non si ha con sè gli appositi introvabili prodotti o l'asciugacapelli adatto all'uopo (uopo = asciugatura capelli). Oppure, per fare un altro esempio, il gravissimo problema di non riuscire a defecare prima di intraprendere un viaggio, col rischio di avere lo stimolo in un autogrill o peggio ancora di non andare mai più di corpo... Allora signori miei capite bene che non sono 'mpicce come dice il nostro qui presente amico, ma argomenti di grande attualità.
A tal proposito vorrei suggerire al nostro stimato Bruno Vespa una puntata speciale di Porta a Porta dal titolo " 'mpiccia si-'mpiccia no", oppure " 'mpiccia o chirurgia plastica?"... ma io vi esorterei ad aspettare l'uscita dalla doccia dell'altra protagonosta per altre più convincenti ed avvincenti argomentazioni...
D.: Beh, mi lasci comunque dire - credo che il pubblico, dopo aver letto la Sua risposta, concordi con me - che come donna 'mpicciusa Lei ha pochi veri rivali. Una leale e pericolosa rivale è proprio "Donna Clelia" qui, che vedo essere appena uscita dalla doccia (risolvendo così finalmente almeno la 'mpiccia dei capelli unti...). La signora pare che, quando particolarmente stanca, soffra di mania di persecuzione. Infatti, se il primo giorno di camminate a Torino la stessa città le appariva bellissima e la gente cordiale, magicamente il giorno successivo, dopo solo dodici ore ininterrotte di cammino sempre sullo stesso corso Garibaldi (causa 'mpiccia delle scarpe con le paillettes che volevansi comprare alla contr'ora), dicevo: il giorno successivo Torino le pareva invasa solo da brutti ceffi.... Come lo spiega?
R.: Sono la babbiona di prima e scrivo al posto della mia amica Francesca che è particolarmente lenta con le tastiere... non erano brutti ceffi ma persone pericolose.
D.: Allora che mi dice della 'mpiccia che pare non avrà mai fine sulla pancia gonfia, oppure la grandissima 'mpiccia delle vrattule che riposavano pacificamente sul tendone che ci sovrastava in pizzeria ieri sera?
R.: Pacificamente un cazzo... Perché ne ho estratta una dai miei capelli e l'ho uccisa...
D.: Ma come spiega che una vrattula - forse - caduta dall'alto sui suoi capelli mentre mangiava la pizza abbia potuto causare il fortissimo prurito per cui è nata l'urgente 'mpiccia di dover andar via, in albergo?
R.: Innanzi tutto il prurito al culo e sulle braccia non era solo il mio, ma unanime, perché anche la prima babbiona l'avvertiva... Che ne so, e se fossimo allergiche alle vrattule?? Basta adesso, voglio andare a fumare una sigaretta...
D.: Già, ecco la 'mpiccia della sigaretta. Mi mancava... In compenso ariecco la prima amica che voleva aggiungere qualcosa prima di chiudere il post. Prego...
R.: Voglio diventare Presidente del Consiglio (se sono abbastanza "papi"...) così faccio una legge sui navigatori satellitari... Come è possibile che tre persone che non conoscono assolutamente una città riescano a muoversi abbastanza agevolmente usando solamente il naso, ma non appena accendono l'infernale aggeggio si infognano miseramente nei meandri tentacolari della "enorme" Città di Torino? Perciò voglio legiferare in proposito e dire... NAVIGATO', VA ARROBBA!!! Vi saluto tutti e spero a presto.
Bene. Grazie, Architetto Milei. Grazie all'altra 'mpicciusa che ancora sta fumando sulle scale ("la 108° irrinunciabile sigaretta", suggerisce l'architetto). A ogni modo grazie davvero per questi tre giorni insieme, anche se mi avete un poco scassato la minchia, mi sono molto divertito. Come sarebbe potuto essere diversamente con voi due?
Allora ciao, care, armatrici di 'mpiccie.
Ciao a tutti voi e a presto.
(Ho realizzato un sogno. Finalmente stretto la mano al mio idolo letterario, il Professor C. Magris!! Questa è stata la mia vera grande 'mpccia).

No comments: