Thursday, 11 March 2010

Chi si somiglia si piglia.

È su tutti i giornali, da quelli gratuiti distribuiti in metropolitana e nei barrrss della città di Milano a quelli inglesi e americani.
La mia fonte in questo caso è il “Daily Mail” di ieri.
«Gli scienziati dicono che il rilassamento è la chiave per trovare un partner ideale. […] I nostri gusti nella scelta del partner giusto cambiano in base a come ci si sente. […] Quando siamo rilassati, siamo attratti da chi ci somiglia di più».
Figli miei, ho sbagliato tutto. Ancora una volta. Io che ho sempre mirato a chi è diverso da me, chi sa far di conto, per esempio, ed è concreto; un tipo coi piedi per terra insomma, anche un po’ “bastard inside” – come si suol dire.
A ogni modo, il test è talmente inconfutabile e di matrice scientifica che si può tentare anche a casa. Come hanno fatto gli scienziati in laboratorio, anche noi possiamo scegliere due gruppi di amici e nel primo possiamo suscitare un po’ di stress facendo immergere alle nostre cavie le proprie mani in una bacinella d’acqua gelida (per me anche no, dato che in me serbo sempre l’animo di una scimmia arraggiata nivura); il secondo gruppo, invece, lo facciamo rilassare facendo immergere a tutti le mani in una bacinella di acqua tiepida. A seconda dell’orientamento sessuale (punto da non sottovalutare) si mostrano ai due gruppi alcune foto erotiche.
Scrive la rivista “Proceedings of the Royal Society B” che, grazie all’osservazione del moto oculare dei 50 volontari che sperimentavano quanto sopra e ascoltando i loro commenti a proposito delle ganze nude che erano mostrate loro, gli scienziati hanno constatato come i maschi rilassati preferissero le tipe più attraenti e simili a loro, mentre gli stressati si sarebbero buttati volentieri su quelle che erano più dissimili da loro.
Il «ricercatore Hartmut Schachinger, dell'Università di Trier in Germania, ha detto che il cambiamento del gusto potrebbe essere causato da un’evoluzione degli esseri umani che oggi sono meno esigenti nella scelta del proprio partner, soprattutto quando si trovano in tempi di magra».
Ma io mi domando: se ogni mattina, prima di uscire, mi faccio una doccia bollente, com’è che poi - se proprio mi va bene - a sera ritorno a casa con il mio esatto opposto?
E' il caso di passare ancora una volta al "piano Valium"?
Ma poi mi dico anche: chi l'ha detto che il partner ideale è quello più simile a noi? Davvero funziona come dice il vecchio adagio "Chi si somiglia si piglia?".
Ma ve l'immaginate due di me a braccetto? ...Un ci volissa chiavare nudd'...

2 comments:

dario said...

...immergere le mani in una bacinella d'acqua gelata genera stress?...

Madavieč'77 said...

Se non funziona con le mani, allora prova con la pillosc...
Rf