Wednesday, 17 March 2010

S-Ex Files

A volte capita che un Ex ritorni dal passato. Non è la prima volta che ne discutiamo. Ma vi è mai capitato?
Ecco. In tale circostanza io, da bravo membro della Generazione X(anax)©, vengo sùbito assalito da domande del tipo: “Che fare? Cosa sta per succedere? Si replica, nel bene e nel male? Aspetta, aspetta… com’è ch’era finita? L’avevo lasciato io, o…?”.
Un Ex che abbiamo lasciato e che decide di ritornare… Come si apre un “Ex-file”? Masochismo? Solitudine? Nostalgia?
A volte tornano per gelosia (quando noi ci rifidanziamo e loro rimangono single), a volte perché nostalgici dei bei tempi andati (personalmente ho rischiato più di una volta di diventare un Ex-file di questo tipo, ma per fortuna son riuscito a trattenermi); oppure, se sei etero e l’Ex in questione è donna, ecco che magari torna perché è incinta.
Ma cosa succede quando un Ex annuncia il suo ritorno esclusivamente per ragioni di… sesso? Che succede se, a pensarci bene, il ricordo che abbiamo proprio di quell’ Ex-sesso (“S-Ex”, come lo chiamo io) che è in procinto di risorgere “non era affatto male, anzi…” ?
Il ritorno di un Ex è per lo più una questione di tempismo. Bisogna valutare:
- Se ritorna mentre entrambi siamo fidanzati
- Se ritorna mentre solo uno dei due è fidanzato (chi fra i due?)
- Se ritorna quando nessuno dei due è fidanzato
- Dopo quanto tempo ritorna dalla rottura
Stabilire un grado di pericolosità in base alle quattro ipotesi elencate sopra non è facile. E non bisogna credere che sia più facile aprire un “S-Ex File” quando entrambe le parti sono libere. Credete a me.
Se abbiamo avuto una relazione con una persona è perché avevamo qualcosa in comune, tanto da formare una coppia. Bisogna capire poi se in certi casi questo “tanto” può ridursi al sesso e basta. Perché se decidiamo di rifrequentare un “Ex” forse rischiamo di riaccendere ben altri fuochi, meno piacevoli della passione bruciante di una scopata. Infatti se la relazione precedente s’è interrotta vuol dire le cose che non andavano soverchiavano quelle che funzionavano.
Ecco perché bisogna sapere sempre come e quando è opportuno riaprire un Ex-file, anche quando si tratta di un “S-Ex File”.
Rimango dell’idea che bisognerebbe accertarsi su quale atteggiamento sia più dannoso per noi, ma anche per l’ Ex. Anche se c’è chi decide di rifrequentare un ex-fidanzato come alternativa a un sabato sera a casa, da soli.
Un altro elemento da considerare riaprendo un “Ex, o S-Ex File”, secondo me, è: chi ha lasciato chi?
Mi è capitato di riaprire un “S-Ex File” con una persona che avevo lasciato con la pretesa di dimostrarmi rispettoso e sincero. È successo che m’ero accorto che da parte mia non scoccava la scintilla, mentre lui iniziava a essere sempre più preso. La situazione era quindi sbilanciata e di conseguenza mi ero detto che non era giusto nei suoi confronti e ho finito col mollare, pur non essendo sicuro al 100% - dopo due mesi - che i miei sentimenti non potessero evolversi e trasformarsi in amore con ancora un po’ di tempo a disposizione. È stato onesto riaprire questo “Ex-File”?
Prima di farlo mi sono detto, certo, che dietro il suo ritorno poteva nascondersi un “rifiuto” non digerito e che non avrei dovuto cedere, checché lui continuasse a insiste nel dire che “assolutamente no! Non è più una questione di sentimenti”, che siamo grandi e vaccinati e che “ho solo voglia di fare sesso con te, come – eddài confessalo - tu ne hai di farlo con me. Una questione puramente fisica”.
Confesso. Ne avevo anche io. E non poca. Il vaso di Pandora è stato scoperchiato e n’è uscita fuori una maratona tutta fuoco e fiamme (e mi riferisco sia alle fiamme in camera da letto che a quelle dei fornelli dimenticati accesi sotto la padella quando è arrivato a casa e ci siamo zompati addosso). È stato senza dubbio uno di quelli che chiamo “S-Ex Files”. Almeno per me.
Ma per noi della Generazione X(anax)©, esseri rimuginanti per eccellenza, in casi simili, come all’inizio di tutto sorge la domanda «E poi? Cosa sta per succedere?», così alla fine rimane quella «E ora? Che succederà adesso?».
La risposta è semplice, dice la mia amica “Miss Erection”: «In questi casi succede solo che ti sei fatto una bella scopata. Hai fatto bene. E finiscila di rompere il cazzo co’ ‘ste seghe mentali…». La mia amica… La amo!
La risposta è semplice, dice la mia amica Tanja: «Non avresti dovuto. Era tutto un trucco nella speranza che tu considerassi di nuovo l’idea di riaprire il tuo ex-file e di lasciarlo così, aperto».

7 comments:

dario said...

mi sento vicino a miss erection...

se poi lui ed essendo stato scaricato una volta si arrischia ad esserlo per una seconda, problemi suoi..

Madavieč'77 said...

Immaginavo il tuo punto di vista =)
Rf

dario said...

.. sono un prevedibile sempliciotto..

Madavieč'77 said...

Non credo.
E' solo che ho intuito il tuo modo di pensare da quel poco che abbiamo parlato.

Thanx,
Rf

tt said...

scusate giovanotti...una sana scopata con uno bello e nuovo no..eh!?! l'ex è ex..salvo se non si sia consumato, allora lì entrano altri fattori..

Madavieč'77 said...

Ma se il nuovo non regge il confronto, che fare di fronte all’offerta di una scopata strepitosa?
Riesci a trattenerti solo perché trattasi di “S-Ex”?

Rf

dario said...

meglio consumare quello che si ha nel frigo prima di andare a comprare dell'altro.



io invece di te mi sono fatto un'idea diversa da quella di partenza.