Friday, 25 June 2010

Consigli per le ferie

Dato che siamo in clima di vacanze, vi do una dritta così vi organizzate per tempo.
Guardate un po’ ste foto…


E io che pensavo che, a Dubai, la piscinetta sospesa per metà sul traffico cittadino fosse la cosa più figa che avessi mai visto… Povero illuso!
In realtà nelle foto che vedete siamo (anzi è - la giornalista Susy Ballinger) a Singapore. Il piano è il 55°.
Si tratta di una piscina lunga 150 metri, tre volte una piscina olimpica quindi, ed è la più grande piscina all'aperto del mondo a quest’altezza. Si trova in un giardinetto che ha la forma di una barca e che si chiama “SkyPark” e sorge sulla sommità delle tre torri che compongono l'hotel più costoso del mondo (4 miliardi di sterle), il “Marina Bay Sands”. Questa pensioncina dispone di 2.560 stanze al prezzo di 350 £ a notte/cada, ed è stata inaugurata ufficialmente ieri con un concerto di Diana Ross.
La piscina è stata studiata in modo da dare l’impressione di estendersi fino all’orizzonte. L’acqua sembra fuoriuscire dal bordo fin sulla strada sottostante, a mo’ di cascata, ma in realtà scivola in un bacino poco più giù da cui, poi, viene pompata di nuovo all’interno.

Vi posso dire ancora che l’architetto di questa stamberga è Moshe Safdie, il quale, all’interno della struttura ha ideato anche un canale navigabile con una simpatica “Sampan”, ossia un’imbarcazione cinese tradizionale del 17° sec.

Eppure i proprietari non sono ancora soddisfatti, per questo hanno commissionato alcune opere d'arte per abbellire l’edificio. Tra queste c’è una scultura di 40 metri di lunghezza di Antony Gormley formata da 16.100 barre di acciaio e dal peso di 14,8 ton, che per montarla ci sono volute 60 persone. E ancora: un’opera alta 83 metri di Chongbin Zheng, una specie di foresta in cui le piante sono contenute in vasi così grandi che l’artista ha dovuto fare costruire un forno su misura per cuocerli (“mio cuggino, mio cuggino…!!”).
Vabbè, mi fermo qui. Concludo col riportare la notizia secondo cui Thomas Arasi (Presidente & Chief Executive Officer) avrebbe detto di aspettarsi 70.000 visitatori al giorno…
Io mi sa che non sarò fra loro. A meno che non vincerò un “miliardario”, come dicevo ieri sera alla tabaccaia. Ma non uno di quei gratta vinci, bensì un miliardario in carne e ossa. O magari anche solo un albergatore...

5 comments:

Anonymous said...

Ciao Beddu
Justo justo para mí, yo que sufro de vértigo.
Pero como decimos "por más que la mona se vista de seda, mona queda".
Muchisimo dinero invertido en ese lugar pero sigue estando en la "selva de cemento". Es decir la gente vive y trabaja entre los edificios y toma vacaciones entre los edificios, no hay nada natural, un poco de verde? Busquemos que significa Vacaciones y oh sorpresa!!
Gastando tanto dinero, le da felicidad, le hace feliz? Ahh!!! Creo que somos más felices respirar el aire y bañarnos en el mar de nuestro sur, y sabes que? Es gratis!!!! Si la verdadera naturaleza es gratis.
Parece perfecto, también el Titanic era perfecto, no?
Rossano si, otro no. Rossano si, otro no, bueno también Gesuiti, San Fili. jajaja!!! besos y buona giornata

Madavieč'77 said...

Eres muy sabia. Como de costumbre.
Besos
Rf

Anonymous said...

Jajaja!!! no por favor, porque asocio la palabra "sabia" con "vejez".
besos también para ti.
slb

vic said...

Certo uno non deve soffrire di vertigini!

Anonymous said...

Ammazza... bellissimo... che sensazione bellissima si deve provare nuotando verso il cielo... anche io però come te a meno che non vinca un "MILIARDARIO" anche io......... chissà...... MARK :-) comunque vada, grazie per averci mostrato questo paradiso terrestre... ci potevano ambientare il film che abbiamo visto al festival.....:-)