Thursday, 5 August 2010

Sesso in acqua

Sapete, non so se dipende dalle origini terrone, dal fatto che sono cresciuto praticamente in spiaggia, sia d’inverno che d’estate, e che, quindi, la mia intimità sia oltremodo legata al mare, fatto sta che ritengo l’acqua uno dei luoghi più romantici ed eccitanti che possano esistere per fare l’amore.
Ricordo che un’estate, quand’ero un ragazzino, circolò in spiaggia la leggenda di una ragazza rimasta incinta “casualmente” in mare, vale a dire che la giovane pretendeva di far credere ai propri genitori di essere stata ingravidata da un po’ di sperma vagante in acqua, mentre faceva il bagno. Non ho mai scoperto se fosse una storia vera. Intendo, se esistesse davvero una ragazza tanto “ingenua” da credere che quella fosse una scusa plausibile…
Vien da ridere a leggerlo, certo, eppure le leggende sul sesso in acqua sono non poche.


Lasciatemi dire che fare sesso in acqua «non è facile come fare un tuffo». Anzi, molti sostengono che sia pericoloso, e per giunta per diversi motivi. Alcuni esperti dicono che fare sesso sott’acqua non sia una buona idea. Al di là del fatto che in acqua è più difficile controllare i propri movimenti, quindi scivolare e farsi male, c’è da considerare anche la faccenda sesso sicuro (su cui molti spesso glissano). Basti immaginare le manovre inutili per usare un preservativo sott’acqua, no? Se si parla di sesso in piscina, poi, non bisogna dimenticare che l'acqua calda e le sostanze chimiche come il cloro incidono sulla durata del profilattico. Insomma che la protezione non è proprio assicurata. L'altro problema, dicevamo, è la possibilità che il preservativo scivoli via, il che non è solo snervante mentre… sì, cioè, mentre lo si fa, ma secondo alcuni intervistati è anche molto imbarazzante.
Molte persone, inoltre, pensano – e confesso che questo l’ho pensato anch'io - che il sesso in acqua sia l’ideale perché si gode di una maggiore lubrificazione, ma non è così. In realtà, nelle donne l'acqua lava via la lubrificazione naturale, cosa che potrebbe essere non proprio “divertente”, e così anche nei rapporti sessuali fra due uomini in acqua la cosa migliore è utilizzare un lubrificante a base siliconica, quindi non solubile in acqua e che renderà la penetrazione molto più piacevole per entrambi.
Al di là della questione profilattico, ancora, c’è da sottolineare che, se quest’estate decidete di farlo nell’acqua di una piscina, il cloro che penetra insieme a voi il corpo del vostro partner può causare danni e infezioni. In questo caso il sesso orale potrebbe essere un’alternativa valida; certo mettendosi a sedere sul bordo della piscina stessa o, nel caso di un… “lavoretto” al mare, rimanere comodi sulla battigia, facendo attenzione alla sabbia e ai sassi.
Ma al di là delle piscine, docce, etc… etc… vorrei tornare al mio primo amore: il sesso in mare aperto. In realtà bisogna sapere che l'acqua salata non è esattamente la migliore amica delle nostre zone più intime. Ma vi garantisco che anche «un buon lavoro di mano vecchio stile» (come lo ha definito un opinionista che elargisce tali consigli on-line) potrebbe rivelarsi un’alterativa niente male.
L’abbiamo accennato anche prima: il fattore sabbia. Per evitare problemi, meglio dare inizio alle danze fuori dall’acqua, mantenendo sempre, se possibile, la testa sulla terra ferma. In ultimo non bisogna dimenticare di portare con sé sempre una coperta bella grande su cui è più prudente separarsi quando oramai… beh sì, avete capito.
Se comunque si sceglie di far tutto in acqua, lì dove si è belli che sommersi, attenzione!, occorre essere nuotatori esperti. Lo stesso vale per il sesso consumato al lago. Meglio essere sicuri di avere un appoggio a portata di mano e che le onde e la risacca non siano troppo forti.
«Da non dimenticare: è vietato fare sesso in luoghi pubblici, quindi mentre lo fate – occhi aperti».
A questo punto starete pensando: “Che palle! Troppo complicato…”.
Mah che, ripeto, è questione di gusti. Come sempre. E poi, se proprio vedete che non va, potete sempre considerare l’ipotesi di scaldarvi soltanto in acqua per poi andare a fare i vostri porci comodi in un luogo di vostro maggiore gradimento.
A ogni modo secondo me l’esperienza merita…
__________________________________________________
[Se volete saperne di più sulle posizioni da assumere in acqua Cfr.:
Altre fonti:

1 comment:

Anonymous said...

Jaja!!! gracias profesor por sus consejos. siempre eres tan ocurrente.
besos
slb