Thursday, 31 March 2011

Un fidanzato è troppo e due sono pochi.


Ripensavo a Emanuele e Benedetta.
Nel 1995 (avevano sette anni) organizzarono una fuga d’amore. La destinazione prescelta era l’isola degli unicorni, ma non ci arrivarono mai. Dopo l’allarme dato dai rispettivi genitori, una signora li ritrovò nel parco del paese.
Oggi Emanuele e Benedetta dovrebbero avere 23 anni e mi piacerebbe conoscerli, sapere se sono ancora fidanzati, inseparabili, se sono rimasti fedeli l’uno all’altra.

Poco tempo fa, la figlia di una mia cara amica (ha 5 anni) si chiedeva perché i grandi possono avere solo un fidanzato e non tanti come i bambini. Per i bambini un fidanzato sembra essere poco, ma se ne hanno di più si lamentano di tutti. Quello tira i capelli, l'altro sputa, etc... Eppure rimane un must. Non meno di uno (tranne che per Emanuele e Benedetta).


«Non è bene che l'uomo sia solo» ci vuole sempre «un aiuto che gli corrisponda». Lo recita il libro della genesi. Single è male. Come direbbe un uomo per cui la nostra stima è pari a zero: «Rispecchia l’ordine divino delle cose».

Noi che non crediamo in un ordine divino, ma solo in ciò che le nostre mani e il sudore della nostra fronte riescono a costruire leggiamo Jakobson, il quale ha scritto che «se hai il cuore tenero […] gioca d’anticipo».
Quando sono single mi lamento (lo sapete già), quello che non sapete è che quando sono fidanzato… quand’ero fidanzato ero geloso. Forse lo sono ancora. A ogni modo «contro il rovente fiume in piena della gelosia non c’è […] altro riparo che gettarvisi dentro. Almeno in questo modo concorri al tuo destino. E, che affondi o resti a galla, la cosa può rivelarsi elettrizzante».
Non tutti riescono a cogliere questa elettricità esaltante all’interno di un rapporto. Nella convinzione che quando amiamo tutti immaginiamo il nostro partner fra le braccia di un altro, Jacobson invita a porci una domanda: «Temo che un altro uomo si scopi mia moglie o spero che un altro uomo si scopi mia moglie? E delle due opzioni, quale preferisco?»

Davvero la risposta ci sovviene così immediata? Oppure esiste una regola, un meccanismo automatico dell’animo per cui da single ci lamentiamo della dabbenaggine di certi truffatori e traditori, e da fidanzati invece amiamo con tutto il nostro cuore e al contempo ci piace torturaci con l’immagine del nostro partner che scopa con una persona diversa da noi?
Quello che posso scrivere, per concludere questa riflessione, è che Emanuele e Benedetta non raggiunsero l'isola degli unicorni perché non esiste. L'isola c'è e io so anche localizzarla con esattezza. Solo non voglio svelare i dettagli per paura che la roviniate come avete fatto con tutto fino a oggi.

No comments: