Tuesday, 17 July 2012

I regret... (Note estive II)

Adesso è estate per gli altri.

Il sonno continua a picchiarmi in testa, anche se un po' meno rispetto a ieri.

"Babbo, Warm Mayor non mangia pesce. Mi raccomando..."
Manco a dirlo: Mayor arriva a pranzo a casa di mio padre e facciamo le dovute presentazioni suocero-genero.
Quindi mio padre fa:
"Bene, sediamoci a tavola. Mayor, ti piace il piccante?"
Quello fa segno di sì con la testa e poi felice rincara:
"Certo che sì."
"Allora assaggia la sardellina piccante."
Io:
"Papà, Mayor non mangia pesce, ricordi?"
"E che c'entra? La sardellina mica si sente che è pesce!"

A sera siamo con Mayor a cena da mia madre che avevo avvisato con largo anticipo:
"Mamma, Mayor non magia pesce e nemmeno la carne al sangue."
"Ah, va bene, e che mangia?"
"Tutto ciò che rimane."
Manco a dirlo: Mayor arriva da mia madre e facciamo le dovute presentazioni. Quindi lei fa:
"Bene, so che non mangi pesce, Mayor, ma la pasta con le cozze e le vongole la mangi, vero...?"

«[...] There was a single thought in my head: Keep thinking. Thinking would keep me alive. But now I am alive, and thinking is killing me. I think and think and think. I can't stop thinking [...]»
«[...] Avevo solo un pensiero in mente: continuare a pensare. Pensare mi avrebbe tenuto in vita. Ma ora sono vivo, e i pensieri mi stanno uccidendo. Io penso e penso e penso. Non riesco a smettere di pensare [...] »

No comments: